Don Guido Randon, «La scuola continua con entusiasmo e vitalità»

La passione per la formazione dei bambini e dei ragazzi, la forza di verità e l’entusiasmo generato dal metodo del Rischio educativo hanno tenuto acceso nel cuore un fuoco che ha dato la forza che ci ha accompagnato in tutti questi anni.

Già è trascorso un quarto di secolo da quando, dal 1 settembre 1993, le Scuole Paritarie San Giuseppe hanno iniziato il cammino. Da allora quanti volti incontrati, quanti alunni sono passati, quanti docenti hanno collaborato alla formazione degli allievi! E quanti alunni ancora ricordano con animo grato gli anni trascorsi nella nostra scuola! E quanti docenti che ci hanno lasciato ci testimoniano con animo nostalgico la loro amicizia! E quante famiglie in questi anni hanno camminando fianco a fianco con noi condividendo, alla luce di insperati risultati, il nostro metodo e la nostra ardente passione educativa!

Il ricordo di queste persone resta impresso nel nostro animo, come un segno di bellezza nel cuore!

Le difficoltà incontrate e i problemi spesso forti e improvvisi non ci hanno piegati: la certezza della bontà dell’opera ha sempre vinto sul rischio di sconforto, anche se ha travolto alcune persone.

Ora, dal settembre 2019, abbiamo cambiato sede, questa volta per nostra decisione, per non essere travolti dagli eccessivi costi di affitto che abbiamo faticosamente sopportato per anni.

È questo il terzo cambio di sede della nostra storia scolastica. Siamo infatti nati nell’allora Istituto Sacro Cuore, poi, costretti dalla messa in vendita dell’edificio, siamo passati al Collegio Graziani. Da lì la scuola si è trasferita nell’Istituto Scalabrini fino al mese di luglio del 2019.

I mesi di luglio e agosto del 2019 sono indimenticabili, perché giorno dopo giorno abbiamo toccato con mano quanti genitori, insegnanti e alunni portassero la Scuola nel cuore. L’hanno testimoniato con la grandiosa disponibilità, fatta di molte ore di lavoro, a supportare la fatica e la spesa del trasloco dei mobili e delle attrezzature scolastiche. Così la scuola, in un ambiente nuovo, reso bello e accogliente dal lavoro di mamme e papà degli alunni, dal settembre ultimo ha aperto i battenti nell’attuale sede delle Suore Canossiane di Via SS. Trinità, con entrata da Via Foza.

Questa vitalità spiega la scelta dell’inno della scuola: “Avanti forza” (di Claudio Chieffo):

Avanti, forza, dammi la mano e corri,

corri con noi verso l’eternità!

È un girotondo che abbraccia tutto il mondo:

ora tu non puoi mancar.

Lasciati andare, allarga il tuo cuore,

volgilo verso il cielo;

fatti piccino come un bambino

che vuole far l’eroe;

dovrai lottare, dovrai soffrire,

potrai anche cadere: tutti noi ti aiuterem.

Avanti…

Tutto risplende, tutto è più bello,

dimentica ogni affanno;

Questa è la vita e questo è l’amor.

Ora lo sai anche tu.

Con un sorriso ti scopri nell’eterno,

trovi la felicità.

Avanti, forza, dammi la mano e corri,

corri con noi verso l’eternità!

È un girotondo che abbraccia tutto il mondo:

ora devi farlo tu.

 

Don Guido Randon

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *